Utilizziamo i cookie per fornire e migliorare i nostri servizi. Con l'utilizzo del nostro sito accetti i cookie. Scopri di più.

close

BEST SELLER

L’Amazzonia in un gioiello. Omaggio alla “pianta delle visioni” nella collezione Cipó di Thais Bernardes

L’Amazzonia in un gioiello. Omaggio alla “pianta delle visioni” nella collezione Cipó di Thais Bernardes

News 0 Comments

C’è una storia da raccontare dietro a ogni gioiello della designer brasiliana, che con i ricami fatti a mano degli orecchini in argento placcato oro rende omaggio a una tradizione antica quanto la sua terra.

A un primo sguardo le sfere che compongono la collezione Cipó potrebbero sembrare delle semplici matasse di fili aggrovigliati. Tuttavia dietro al design unico di questi gioielli, realizzati in argento 925 placcato oro e zirconi incastonati, si nasconde l’ispirazione a una cultura millenaria, dove la natura sgorga pura e incontaminata e l’uomo vive in simbiosi con la madre terra che lo ospita.

Questa capsule collection di Thais Bernardes deve infatti il suo nome al cipó-mariri (dalla lingua indigena tupi “ysypó”), un tipo di liana che cresce nel cuore dell’Amazzonia, il luogo del pianeta in assoluto più ricco di biodiversità e scrigno di saperi arcaici.

La “pianta delle visioni”

Sacra agli indigeni, questa pianta è stata utilizzata per millenni dagli sciamani della foresta in un rituale di liberazione del corpo e dell’anima dalle impurità. Dalla sua bollitura, infatti, si ricava una bevanda nota come “ayahuasca”, capace di provocare potenti allucinazioni e far viaggiare la mente nel tempo e nello spazio, aprendo la comunicazione con gli antenati e le forze della natura.

La tradizione del trançado in Brasile

È proprio con la fibra di questa pianta che gli indigeni realizzano il caratteristico intreccio (trançado in portoghese) richiamato negli orecchini in argento 925 della collezione Cipó frutto di una lavorazione complessa che viene utilizzata per realizzare vari tipi di oggetti, come cappelli, cesti, reti, sculture e opere d’arte. Oggetti fatti a mano, proprio come i gioielli di Thais, che fanno dell’incontro con l’eccellenza dell’artigianato italiano uno dei loro maggiori punti di forza e di pregio.

In Brasile, la treccia appare in tutte le tribù indigene ed è profondamente legata alla storia e ai miti di questi popoli. L’atto di intrecciare è intrinsecamente connesso alla trama del destino degli uomini. In questo senso, l’intreccio non è qualcosa di meramente formale o estetico, bensì è il simbolo di un legame a doppio filo tra l’uomo e la sua comunità, e tra la comunità e la natura, in un processo di nutrimento e arricchimento reciproci. Si potrebbe dire che chiunque realizzi un intreccio stia, in qualche modo, tessendo la trama di una storia che si tramanda di generazione in generazione all’umanità che deve ancora venire.

La collezione Cipó di Thais Bernardes

Allo stesso modo, i ricami complessi delle sfere dei gioielli in argento placcato oro di Thais Bernardes raccontano la storia di una tradizione millenaria che rende qualunque oggetto qualcosa di unico e prezioso.

Dagli orecchini in argento con frange e zirconi pendenti, compreso lo speciale mono orecchino, agli anelli che si sviluppano in moduli da due o tre cerchi e, ancora, all’esclusivo bracciale che avvolge la mano a metà palmo, la collezione Cipó è tutta all’insegna dell’intreccio, delle forme che avvolgono il corpo, proprio come le liane, per impreziosirlo e dare un tocco di originalità a donne che vogliono distinguersi con un design dal gusto etnico ma elegante e raffinato al tempo stesso.

La partnership con Survival International

È un legame profondo e indissolubile quello che lega la designer alla sua terra. Per questo Thais sostiene i diritti di coloro che la abitano da sempre, scegliendo di devolvere parte del ricavato a Survival International, movimento mondiale che dal 1969 aiuta a difendere i popoli indigeni e le loro terre.

Dove acquistarla

La collezione è acquistabile in gioielleria a Milano al secondo piano del Brian & Barry Building (via Durini 28) e online su www.thaisbernardes.com.

Leave your reply

*
**Not Published
*Site url with http://
*